sabato 30 marzo 2019

Una cosa è conoscere il sentiero giusto, un'altra è imboccarlo...

...da Rocca alle case Brandalise
di Sergio Sartori


Dormi, valle
presto con la nebbia azzurra copri il cielo
e gli occhi pallidi dei gigli selvatici
dormi, valle
presto coi passi della pioggia insegui il vento
e l’inquieto grido del cuculo
Dormi, valle
noi ci nascondiamo qui
come in un sogno millenario
il tempo non scivola più sulle foglie d’erba
il pendolo del sole fermo dietro le nubi
non alterna più tramonti e aurore
Boschi roteanti
scagliano innumerevoli pigne dure
proteggendo due file di orme
la nostra infanzia assieme alle stagioni
ha camminato per quel sentiero ricurvo
dove il polline inonda i cespugli di rovi
Ah, che quiete
le pietre lanciate non hanno eco
forse tu stai cercando qualcosa
– da cuore a cuore
un arcobaleno si alza silenzioso
– da occhio a occhio
Dormi, valle
dormi, vento
valle, dormi nella nebbia azzurra
vento, dormi nelle nostre mani
Bei Dao
























 Si dice che l’abbandono livella i destini, che i ruderi sono simili nel colore, negli spacchi, nelle infestazioni della natura. I muri, insiste, sono pieni di tutte le vite di chi ci ha preceduto, delle lacerazioni delle guerre, della furia della natura.

lunedì 4 marzo 2019

RITRATTI di Alessandro Tretti Gastaldello

RITRATTI 

di Alessandro Tretti Gastaldello

In questa serie di scatti, con l' utilizzo di tonalità non propriamente canoniche
 e di inquadrature strette sul volto dei soggetti,
 ho cercato di porre l'accento su ansie, paure, 
e drammi che attenagliano chi ci circonda, 
situazioni che spesso passano inosservati 
allo sguardo inattento di chi é assorto nella frenesia della vita quotidiana. 












giovedì 7 febbraio 2019

Arte percepita di Erasmo Gastaldello


Arte percepita


Il titolo di questo portfolio intende racchiudere le molteplici sensazioni alle quali il visitatore viene piacevolmente sottoposto mentre visita una mostra che, nello specifico, coinvolge ben tre dei cinque sensi.

A Venezia, la mostra “Da Kandinsky a Botero, tutti in un filo”, oltre alla vista, coinvolge anche l’udito (grazie ad un’esaustiva audioguida curata da Sgarbi) e addirittura il tatto, considerato che le opere d’arte esposte non sono questa volta delicatissimi dipinti, ma splendidi arazzi contemporanei che li riproducono.

Ho quindi cercato di cogliere immagini dove la presenza umana è appena accennata, quasi sempre in forma di silhouette, mettendo invece in evidenza la bellezza delle opere, quindi l’invito a “guardarle”, la costante presenza dell’audioguida, quindi l’invito ad “ascoltarle” ed in qualche caso la trama stessa delle opere, cercando così di trasmettere anche la sensazione “tattile”.

Buona visione, Erasmo Gastaldello












domenica 6 gennaio 2019

Natale 2018 nella sede di Marostica Fotografia 1979

Domenica 16 e 23 dicembre 2018, se verrai a trovarci presso la nostra sede operativa in Corso Mazzini 77 a Marostica dalle 15.30 alle 19.00, potrai avere GRATUITAMENTE un tuo ritratto fotografico professionale. Per l'occasione allestiremo un vero set fotografico!
Il file ti verrà inviato al tuo indirizzo email entro qualche giorno, dopo che ci avrai rilasciato le opportune autorizzazioni.
Se vuoi puoi portarti qualche oggetto (Il berretto di Babbo Natale? La scopa della Befana? Il naso rosso di Rudolph la renna più simpatica della slitta di Babbo Natale?) con cui potrai personalizzare il tuo ritratto.

...e visto che sei lì, potrai chiederci notizie sulle nostre attività, i corsi e le mostre previsti per il 2019.


Questo era l'invito, quelli che seguono i risultati...





















































































Una cosa è conoscere il sentiero giusto, un'altra è imboccarlo...

...da Rocca alle case Brandalise di Sergio Sartori Dormi, valle presto con la nebbia azzurra copri il cielo e gli occhi pallidi de...